Sicilia

 

Eurocobra e la Ricciolona vi salutano e tornano a casa (della Ricciolona). Ci si vede la settimana prossima (spero). Se sentite qualcosa di dietro in basso non vi preoccupate si chiama rosicamento de culo.

Sicilia-fisica

 

dolci_mandorle

 

sarde_beccafico

immagine2

Ultime notizie

Roma: Tra i quattro i finalisti è stato lui, il romano de Roma, a spuntarla. Conquista il montepremi di 500.000 euro. Finale col botto con due super ospiti: Tiziano Ferro e l’attore Claudio Amendola assoldato come "istruttore di rimorchio".

C_0_specialetipo1_52_GroupStrillo1_foto1

Stati Uniti: A poche ore dalla messa in onda del filmato di Cho Seung-Hui, gli Stati Uniti ripiombano nell’incubo: la polizia sta dando la caccia a un uomo di 28 anni che ha minacciato di compiere una strage "capace di fare impallidire quella del Virginia Tech".

C_0_strillo22x10_41_foto

 

Rimini: Dopo aver festeggiato la vittoria televisiva andando a letto con un calciatore del Livorno, Rosy Dilettuso è stata beccata da Novella Duemila mentre mostra le grazie sulla sabbia romagnola.

P_0_0_gossipindex1_GroupStrillo6_foto6

Convegno dei democratici: 18.55 "Sul piano dei valori mi sembra una visione non più laicista come un tempo. Sul piano della prospettiva politica, credo che sia un’idea laburista senza Blair", ha detto il leader dell’Udeur e Guardasigilli, Clemente Mastella.

C_0_strillo22x10_3366_foto

Trento: hanno finalmente montato le preziosissime piastrelline multiazzurrino della doccia di eurocobra. Il genio dichiara: "Yuppi avevo perso la speranza di potermi fare una bella doccia dentro le mie piastrelline multiazzurrino"

doccia

 

Matrimoni felizi per momenti felizi.

 

Ieri matrimonio felize de cugina. Mangiare tanto fino a mezanotte e passa. Bevere ancor di più fino a mezanotte e passa. Chiaccherare di cose blande con parenti vicini e lontani fino a mezanotte e passa. Balare scherzare con cugino simpatico (che può mancare un cugino simpatico?) fino a mezzanotte e passa, giocare a sfinimento di palle con i 56 bambini de cugini fino a mezanotte e passa, trovare scherzosi argomenti di conversazione quando la conversazione languiva fino a mezanotte e passa, mentire spudoratamente sulla buonezza del vino fatto dallo sposo fino a mezanotte e passa, rispondere che non sapere esattamente esattamente quando io mi sposo con fidanzata a tutti i parenti vicini e lontani fino a mezanotte e passa.Accompagnare infine mama a casa con stanchezza dentro e fuori me dopo mezanotte e passa. Dormire con un certo peso dentro fino a tardi e pensare che matrimonio è si felize, ma che son contento di non avere ulteriori cugini felizi da sposare.

Sono ubriaco. Perdonatemi.

IN(EDITO)

L’ufficio, il computer, la nausea, i colleghi mostruosi e le oscene banalità che affliggono i miei padiglioni auricolari: le mie giornate si susseguono in questa maniera. E così, naturalmente, mi è venuto in mente che cresco poco, mi evolvo lentamente, registro le mie attitudini di ascolto e concentrazione su livelli bassissimi, quasi inesistenti. Certo, con tutta probabilità, una porzione della responsabilità per questa situazione risiede nella natura della mia persona, ma insomma…

Ebbene, tutto ciò premesso, vorrei che accadesse un piccolo miracolo. In sostanza mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse, scrivesse, telegrafasse, faxasse (etc..) quelle "convinzioni" ovvero quelle "intuizioni" che ritiene per lui/lei stesso/a di maggiore interesse e spessore.

Non sto parlando di 1) "cose per le quali vale la pena vivere", 2) il "senso dell’esistenza" o CAZZATE COLOSSALI simili; pretendo, invece, che mi si snocciolino piccole perle di verità che ciascuno, per propria indole ovvero indotto da qualcuno maggiormente consapevole, vanta nel proprio bagaglio culturale (se, ahimè, fanno riferimento ai punti 1) e 2), per carità, ci si pensi 26 o 27 volte prima di pubblicarle…).

Non pongo limiti (contenutistici, intendo) di nessun tipo; chiunque può parlare di qualunque cosa (dal sesso allla coltivazione dell’orto). E’ necessario, però, perdio, che si tratti di informazioni

                                                           INEDITE.

V.

 

Creedy: Sfrontato fino alla fine, tu non piangerai come lui, vero? Tu non hai paura della morte. Sei come me.
V: L’unica cosa che io e lei abbiamo in comune, signor Creedy, è che stiamo entrambi per morire.
Creedy: Ahah… come pensi che succederà?
V: Con le mie mani intorno al suo collo…
Creedy: Balle! Cosa pensi di fare, eh? Abbiamo controllato questo posto e non hai niente, niente a parte i tuoi diabolici coltelli e le tue belle mossette di karatè, noi abbiamo le armi.
V: No! Voi avete la speranza che quando le vostre pistole saranno scariche io non sarò più in piedi, se no sarete tutti morti prima di aver ricaricato.
Creedy: È impossibile! Uccidetelo!
[I seguaci di Creedy sparano su V tutti i colpi, V si accascia ma si rialza]
V: Ora tocca a me!
[V uccide tutti i seguaci tranne Creedy che riesce a ricaricare e spara ancora contro V]
Creedy: Muori! Muori! Perché non muori! Perché non muori!
V: Sotto questa maschera non c’è solo carne, sotto questa maschera c’è un’idea, Creedy, e le idee sono a prova di proiettile. [V uccide Creedy spezzandogli il collo]

06