salta-pietra

L’altro giorno, nel mio elegantissimo completo blu comprato su Zalando correvo per la città in ritardo per un fondamentale appuntamento di lavoro.

Trafelato, lo sguardo basso, i pensieri affannosi rivolti a quello che avrei dovuto dire alla riunione importante a cui stavo per partecipare.

Giro l’angolo e mi accorgo che stavo camminando su delle pietre di porfido rosa grandi  70 x 70, sostanzialmente come un mio passo…. un sorrisino e subito dopo una maledizione per non essermene accorto prima. Ma come cazzo avevo fatto a non accorgermene?

“Beh, non è troppo tardi… cominci il gioco!!” urlo.

Salto da una pietra all’altra senza toccare le linee di confine tra le stesse, è facile, la strada è praticamente vuota, le pietre sono vicine, ho fiato da vendere e la voglia di superare il mio record di “salta-pietra” è fortissima…

Sono tre anni che ho stabilito il record di 462.125 pietre saltate e da allora solo delusioni e fallimenti. Ma oggi è la giornata giusta lo sento, non è né freddo né caldo, il vento alle spalle ed una strana euforia mi pervade il bassoventre.

Salto, salto salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto..

Sto andando alla grande, ho percorso 4 vie e nemmeno il più piccolo segno di cedimento quando d’un tratto una mamma col passeggino effettua una manovra azzardata, gira di scatto proprio mentre sto effettuando il salto… un colpo di reni, uno sforzo sovraumano e riesco per un millimetro a non toccare la linea… allontanandomi a balzoni le urlo “STRONZAAAAA GUARDA DOVE VAI!!!!” ste cazzo di mamme col passeggino si credono le regine dei marciapiedi.

Pochi salti e un cazzo di venditore di rose indiano mi si para di fronte.. “compra, compra rosa”… “COL CAZZO! SPOSTATI DELINQUENTE!!” lo travolgo con un balzo super, cade tutto il mazzo di rose che io calpesto con un balzo da record; l’indiano fa per inseguirmi, ma si vede subito che da dove viene lui le strade sono di terra, non ha stile, non ha vigore nel salto, pochi metri e lo lascio indietro ad urlarmi qualcosa nel suo strano idioma che profuma di cherry…

Salto, salto salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto, salto..

Saltello ormai da un’ora mezz’ora, le piastre si sono fatte più grandi e la fatica si fa sentire… ho lasciato il centro e mi sto avviando verso la periferia e so che tra un pò arriverà il momento…. Speravo di tirare ancora un pò, ma ormai sono stanco, le piastre sono lunghe un metro e mezzo e i balzi sono sempre più difficoltosi.

Ok Eurocobra se tocchi la linea si aprirà un baratro e tu cadrai, cadrai, cadrai, cadrai e ti spiaccicherai nei meandri della terra morendo con una morte orribile, mangiato dagli insetti, solo e infine brucerai nella lava!

Riprendo vigore, il mio conta-salti misura 389.854 salti, manca poco ormai al record! un rigolo di sudore sul mio completo blu acquistato su Zalando.. sto abbandonando la periferia e sono ormai fuori città, intorno a me campagne e capannoni abbandonati, capannoni abbandonati e campagne… non ho ostacoli, non ho un cazzo di niente davanti e dietro, il grande giorno che stavo aspettando da tre anni sta per arrivare…

391.258 – 398.415 – 401.587 – 425.689 – 444.325 – 459.999 – 462.124… la tragedia.

Un cazzosissimo new jersie stradale è piazzato senza alcun cazzo di motivo in mezzo al marciapiede e lo ostruisce completamente… il mio sguardo terrorizzato, il tentativo di superarlo con le ultime forze rimaste…. “dai che ce la faccio! dai che ce la faccio, dai che ce la faccio!! cazzzzzzzooooo”

Supero il new jersie col piede destro, la punta del piede sinistro si impiglia un pò, ma riesce comunque a superare l’ostacolo, sono ormai convinto di avercela fatta, ma la giacca del mio schifosissimo vestito blu comprato su Zalando si è impigliata nel new jersie. Roteo le braccia e la bocca si contorce in un grido di dolore mentre sto per cadere per terra e quindi nel baratro che decreterà la mia fine….

Sbatto violentemente la fronte sulla riga di una piastra di granito rosso 1,20 x 90, le mani grattano sui sassolini, un fiotto di sangue nella bocca e improvvisamente: “Sig. Eurocobra! allora?? vuole rispondere alla domanda che le ho fatto?? che fa? Dorme??”

Guardo la sua faccia paonazza dalla rabbia, abbasso lo sguardo e sorrido vedendo il mio completo blu acquistato su Zalando completamente strappato….