WRAMMMMM

L’altro giorno mi è tornato in mente un episodio piuttosto bizzarro successo l’estate scorsa.

Mi trovavo in Sicilia, come sempre, ed una sera molto tardi, dopo aver messo a letto le belve, io e la Ricciolona decidiamo di andare a fare una passeggiata lungo mare. Parcheggiamo proprio di fronte alla spiaggia e notiamo un capannello di persone intente ad osservare la spiaggia stessa.

Un gruppo di ragazzini era sulla spiaggia ed uno di questi aveva avuto la geniale idea di portare sulla sabbia in mezzo alle dune la sua macchina… l’idiota immagino non aveva considerato che la sua Opel corsa dopo alcuni metri di sgommamento sarebbe affondata tipo sabbie mobili… e così è stato.

Aveva le gomme posteriori completamente sommerse di sabbia e come unica soluzione il suo cervelletto, che unito a quello dei suoi amici non faceva il cervello di un pesce rosso, gli suggeriva di dare sgasate con l’acceleratore… WRAMMMM WRAMMMMM…. e ad ogni WRAMMMM inesorabilmente la sua Opel si trovava 10 cm più sotto. Niente, non ci arrivava proprio, immagino la preoccupazione per le botte che gli avrebbe dato giustamente suo padre, la figura di merda con gli amici, lui continuava imperterrito nonostante la puzza di motore bruciato arrivasse fin sulla strada.

Beh dopo 5 minuti di sta scena io e la Ricciolona andiamo a bere tre cocktails, facciamo una lunga passeggiata e dopo  un’ora e mezzo torniamo alla macchina e ….. il tizio era ancora lì a sgasare con la macchina… in realtà si era spostato di una decina di metri finendo dentro un’altra duna con i fidi amici che pian piano lo stavano abbandonando al suo destino….

Io a quel punto volevo urlargli: “CHIAMA UN CARROATTREZZI OSTIAAAA”, ma non dissi nulla. Osservammo la scenetta ancora un pò e poi ce ne andammo.

Solo ora però ho capito che tutta la scena in realtà è una parabola, un insegnamento se volete o forse una metafora. Quante volte nella vita ci siamo trovati in una situazione del genere? Quante volte per paura, per orgoglio, per stupidità ci siamo infilati con le gomme nella sabbia? E quante volte ci siamo incaponiti a nuotare in una mare di merda non considerando la soluzione più semplice che era lì a portata di mano?

Quante inutili sgasate deve fare un uomo per capire che sta sbagliando?

Grazie ragazzino siciliano! La tua macchina sarà ormai sotto sei metri di sabbia a forza di sgasare, ma il tuo insegnamento invece andrà molto lontano….

In realtà anche la macchina è andata lontana….

Perchè se trovate un cane in strada dovete lasciarlo lì dov’è.

Mettete che siete in vacanza. Mettete che le vostre figlie da mesi vi straccino i maroni che vogliono un cucciolo. Mettete che voi da bambini avevate un cane e avete mitizzato i ricordi di tale cane (dimenticando quella volta che vi azzannò la gamba solo perchè lo volevate cavalcare come Furia cavallo del west). Mettete che una sera tornando da Ragusa su una strada provinciale buia e trafficatissima si pari davanti a voi una palletta di pelo bianco, magro come la fame, pieno di pulci e zecche e pure con la rogna. Mettete che mentre voi cercate di prenderlo questo vi morda pure.

Ecco i motivi per cui dovete assolutamente lasciarlo lì dov’è e dimenticarvi della sua esistenza:

  1. quella palletta di pelo che pesa due etti e mezzo – lascio signo’? e che il veterinario vi giura sulla testa della madre che resterà taglia piccola, diventerà un pony bianco che gira per la vostra minuscola casa come un gatto nella casa delle barbi.
  2. quella palletta di pelo ha un costo di gestione nei primi sei mesi di vita pari ad una ferrari testa rossa maranello GX45t: medicine 50 euro a pillola, vaccini (maledetta big pharma che mi fa diventare il cane autista) 200 euri, scatolette di carne umana sceltissima grammo per grammo con verdurine provenienti dalla polinesia del sud 5 euro per dieci grammi, schampo all’aloe super vera che più vera non si può con vitamine a, b, c, d, e, z, frt, bf% 40 euri, spazzolina con denti in adamanto 30 euri, cuccetta in seta cinese del 1300 70 euro, collarino in materiale hitech 20 euri, veterinaria super cool 100 euri a visita, estirpazione forzosa del sistema riproduttivo 300 euri…. ecc. ecc.
  3. quella palletta di pelo dopo alcuni mesi diventerà una montagna di peli che perderà tutti in casa vostra. Ecco questo secondo me è il motivo principale per cui non dovete prendere un cane. Ci saranno tonnellate di peli in casa ovunque! Vi giuro che trovo peli del cane nei biscotti, tra le mutande, sul cuscino, dentro le scarpe, ovunque. Passiamo le ore ad aspirare, spazzare, spazzolare, estirpare peli di cane, ma è una lotta inutile.  Ha una ricrescita paranormale.
  4. il cane non si abituerà mai alle regole della casa! mai! continuerà ad abbaiare inutilmente ogni volta che sente lontano un milione di km un altro cane abbaiare, mordicchierà per dispetto qualsiasi cosa, ogni volta che lo lasciate dieci minuti da solo e soprattutto non imparerà mai a fare i suoi bisogni nel water… sapete cosa comporta questo? si esatto, tre volte al giorno con il sole, con la pioggia, con la neve, il vento, la bufera dovrete portarlo fuori a cagarlo e pisciarlo. Beh direte voi: “che ci vuole? esci due minuti, caga, piscia e di nuovo a casa…” col cazzo! un cane femmina prima di trovare il posto giusto per fare i bisogni dovrà setacciare col naso  km di strade! e non provate a sgridarla che le viene il blocco e non fa più niente!

Quindi datemi retta, se vedete un cane abbandonato per strada lasciatelo lì dov’è!

CANE: “CHE CAZZO STAI DICENDO??”

EUROCOBRA: “no scusa…scusa… stavo scherzando….”

CANE: “ah ecco… ora vai a prepararmi il pranzo che ho fame umano”

EUROCOBRA: “subito padrone…”