Il pomodoro e il rapanello, ovvero la mia prima volta…

rafaniello

Sbagliato, in questo post non parlo di sesso.

Infatti si narra ci sia sempre una prima volta per tutto e non solo per il sesso…

Beh, in questi giorni sto assaporando la mia prima volta in cui una persona che ho votato è stata eletta.
Anzi, non una, ma ben due persone a cui ho dato la preferenza siederanno in Consiglio Provinciale.

Contento? MOOOOLTO, soprattutto perchè abbiamo fermato odio e intolleranza, ma a dire il vero da quando ho realizzato sta cosa mi sento strano, ho dentro di me come un "ovo sodo" che non va ne su ne giù…

Insomma, io vengo da un mondo felice di essere minoranza delle minoranze. Contento quando va male, allegro quando riceve botte sulle gengive e quindi è difficile per me vedermi vincitore, anzi è proprio strambo.

Io vincitore? io maggioranza? ma poi come farò a lamentarmi di chi governa se li ho votati?? mmmh…

vabbuò, sono felice, sono felicissimo, ma suona proprio strana sta cosa.

Avete presente un vecchio pezzo dei 99 posse? Mi sento un pochino un Rafaniello

Proprio così, non più pummarola (rossa dentro e rossa fuori) ma rafaniello, (rosso fuori e bianco dentro).

Rafaniello insomma, ma sto abituandomi a questa condizione e al fatto che tutto sommato forse (non ne sono ancora sicuro) ma sia meglio essere un RAFANIELLO FELICE CHE UN POMODORO TRISTE.

Con affetto e speranza.

Eurocobra 3

Be Sociable, Share!

3 thoughts on “Il pomodoro e il rapanello, ovvero la mia prima volta…

  1. Guarda E3, penso che più o meno siamo in tanti a sentirci così, un po’ strani e stupiti. Io avevo deciso che questa volta non avrei dato un voto “utile” ma poi, visti i sondaggi e sentito un po’ in giro l’aria che sembrava tirare (soprattutto nelle valli) ho capitolato, votando i meno peggio della coalizione pro dellai.

    Va bene così, adesso vediamo…

    Mariatn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*